Resistografo RESI PD 400

collage 2 Essa è una prova non distruttiva applicabile in situ che fornisce una valutazione della resistenza alla perforazione dell’ elemento ligneo eseguita con l’utilizzo di un trapano strumentato. Nella fattispecie è stato utilizzato il Resistograph RESI PD 400 ( s.n. PD 400 0105) .Lo strumento è dotato di un ago di 3 mm di diametro con punta a paletta a movimento combinato di rotazione ed avanzamento. Essendo queste regolate da un motore a controllo elettronico è possibile impostarle precedentemente e mantenerle costanti durante l’esecuzione del test. Prediligendo velocità di avanzamento e rotazione basse per legni duri e consistenti a velocità e rotazioni elevate per legni teneri, è possibile registrare i dati durante l’avanzamento della perforazione ottenendo un grafico avente in ascissa la profondità di penetrazione dell’ago ed in ordinata un indice adimensionale della resistenza alla penetrazione. Assumendo che la resistenza alla perforazione è direttamente correlata alla densità del legno indagato, è facilmente ottenibile un profilo della sezione dell’elemento indagato con tutte le variazioni suddette. Queste ci indicano possibili difetti, alterazioni ( spaccature, attacchi da funghi o insetti, nodi, cipollature anulari, slittamento di fibre, ecc.) in punti specifici dell’indagine eseguita. Questa precisa localizzazione è ottenibile perché in presenza di tali difetti od anomalie il legno assume densità nettamente differenti dalla densità del legno sano. Poichè la sonda è relativamente piccola rispetto agli elementi da indagare e dunque non lascia segni visibili, questo strumento è facilmente utilizzabile per tutte le analisi di strutture di pregio e decori di alto valore anche a grande profondità potendo utilizzare aghi di diverse decine di cm di lunghezza. E’ dunque intrinsecamente possibile indagare aree difficilmente raggiungibili da un’ispezione visiva. Ne sono un esempio classico le estremità delle travi inserite nella muratura essendo quelle parti più vulnerabili agli agenti degradanti e dunque a maggior necessità di un’approfondita indagine.